The Art Blogger

  • Scrivo di Arte.
  • Arte viva di artisti morti.
  • Evito l’arte morta di artisti vivi.
  • Cerco spunti nell’arte interessante di artisti vivi.
  • Mi occupo di Arte Antica, Moderna e Contemporanea figurativa. Fine Arts. Beaux-Arts.
  • Studio la Storia dell’Arte Occidentale.
  • Quando ho studiato l’Arte Contemporanea finiva poco dopo gli impressionisti.
  • L’Arte che definisco tale può non piacere ma non annoia.
  • Voglio che il lettore si diverta o si crei un’immagine personale.
  • Ciò che trovo noioso lo scarto.
  • Ciò che trovo brutto e inadeguato lo critico.
  • Ho la piena responsabilità delle mie affermazioni.
  • L’Arte di ogni epoca è ora su internet, ma esisteva prima di internet.
  • I libri sono il porto sicuro di un critico.
  • La bibliografia è un dovere morale.
  • Le idee altrui non si rubano.
  • I pensieri si condividono.
  • I social network sono uno strumento di condivisione.
  • Il blog è mio e scrivo in coscienza ciò che voglio.
  • Le Arti sono molteplici, la critica d’arte pure.
  • La Storia dell’Arte è un fatto.
  • Le attribuzioni di opere d’arte antica sono una scienza che si impara con fatica, una partita che poi si gioca sul mercato dell’arte.
  • Parlo e pubblico di Arte perché ho i titoli, l’esperienza, il gusto estetico e il senso critico allenato. E’ un fatto che lo si possa fare anche senza questi presupposti.
  • Commetto errori nella quantità della media statistica delle persone che espongono apertamente le proprie opinioni.
  • Tutti sono invitati a leggere.
  • Leggete tutto prima di commentare.
  • Non servono titoli per avere un’opinione personale.
  • Il ‘mi piace’ – ‘non mi piace’ sono sempre stati un metro di giudizio. Lo sono ancora.
  • Apprezzo quando condividete i link.
  • Nessuno può comprare un mio parere critico positivo. Però chiunque può chiedermi un parere storico artistico critico tecnico sulle opere d’arte.
  • La biografia degli artisti è solo un ramo della Storia dell’Arte.
  • Michelangelo, Raffaello, Caravaggio sono i nomi più popolari, ma non sono l’Arte intera.
  • La critica d’arte sull’arte antica e moderna si chiama letteratura artistica.
  • La critica d’arte sull’arte contemporanea in esposizione è piuttosto giornalismo.
  • Scrivo per conoscenze e suggestioni.

Facebook: The Art Blogger (apri)

Comtact

Questo slideshow richiede JavaScript.

SAFARIK ART MAGAZINE

Nasce il Magazine online dedicato all’approfondimento e alla critica. Uno spazio indipendente sull’arte moderna. Un giorno della mia vita, tanto tempo fa, esco di casa e passeggiando decido di entrare a vedere una mostra. Mi piace.

Non mi piace tutto, qualcosa è bello, qualcosa è brutto. 

Commento, tra me e me, commento con i colleghi e con gli amici, prendo appunti, arrivo a casa e apro il catalogo, tiro fuori dalla mia biblioteca altri libri per scoprire di più.

Dal 2014 ho deciso di condividere online le mie considerazioni. La forma breve di articolo di blog mi dà modo di pubblicare velocemente opinioni ed immagini; la forma di saggio lungo mi permette di usare tutti gli strumenti scientifici della letteratura artistica critica, perciò trovate nel formato PDF note, confronti, citazioni, proposte attribuzionistiche.

Lo stile è assolutamente personale. Riferimenti ai social media, al cinema, alla letteratura, ai serial tv e alle più disparate fonti, spesso anche discutibili, attualizzano il discorso che altrimenti sarebbe statico come una natura morta.

Quando andate a vedere una mostra ricordate di considerare la location, l’atmosfera, le vostre personali emozioni e sensazioni culturali.

Guardo l’arte antica, moderna e contemporanea, con semplicità, riferendo sensazioni e situazioni della quotidianità. Se l’allestimento di una mostra non è chiaro oppure incontro qualche personaggio particolare oppure mi capita una ‘cosa strana’ la condivido, senza troppi formalismi.

Ciò che pubblico nella rivista-blog è sotto mia completa responsabilità.

Il sale della vita è ciò che non ti aspetti e che potrai raccontare con la premessa di un “non ci crederai, ma..”.

Ho studiato l’arte, ma l’ho anche toccata, guardata ed annusata. Questo si merita l’Arte degna di questo nome: di non essere trascurata.

Maria Isabella Safarik

IL MESTIERE DI STORICO E CRITICO D’ARTE

 Lo storico dell’arte non è un dilettante, ma è un professionista dotato di competenze specifiche. Il critico d’arte si occupa dell’interpretazione e valutazione delle opere. Lo storico dell’arte è legittimato alla qualifica di ricercatore diligente nel campo dell’arte, il critico d’arte è legittimato socialmente ad esprimere pubblicamente il suo pensiero e giudizio personale. Le due professionalità sono complementari, coincidenti e/o distinte. Il critico d’arte esercita la professione coerentemente ai suoi studi accademici di Storia dell’Arte e Conservazione dei Beni culturali. In quanto professionista, al pari del medico, avvocato, ingegnere, pratica le sue funzioni continuativamente e a scopo di guadagno, seguendo un codice deontologico e le leggi dello Stato, avvalendosi di collaboratori e aggiornandosi sullo stato della ricerca scientifica, del mercato, delle richieste. L’analisi dell’opera d’arte si articola nel circoscrivere il quadro storico, geografico, economico ed estetico attraverso le proprie competenze, su base documentaria, personale e funzionale. Il contesto è ciò che di più difficile spetta al critico: l’attribuzione di un dipinto al suo autore, epoca e committenza influisce sull’80% del valore di mercato dell’opera. Il 20% del valore è composto dallo stato di conservazione, dall’interesse del mercato per l’opera e l’artista, dalla domanda offerta, da un insieme di fattori imponderabili. La bellezza o la rarità di un’opera d’arte possono, in taluni eccezionali casi, possono sovrastare le suddette considerazioni tecniche. Il giudizio sull’opera d’arte, sotto questi punti di vista può essere positivo, negativo o dubitativo. Per questo parere, scritto o verbale (anche expertise o perizia) il critico d’arte richiede un onorario commisurato al valore dell’opera ed al suo lavoro di ricerca. Quando si occupa di una quantità di opere più ampia si occupa di stilare un catalogo o un inventario. I testi scientifici per pubblicazione oppure i pareri critici per privati o enti pubblici devono essere corredati di immagini ad identificare univocamente l’oggetto in parola, quando possibile oppure una descrizione dettagliata, anche per confronti. La fotografia d’arte deve essere professionale e l’esperto d’arte deve, quando sia possibile, prendere visione diretta dell’opera. Come storica e critica dell’arte mi occupo di consulenze per privati, collezionisti, amatori, mercanti e case d’aste per il riconoscimento delle opere d’arte e la loro circolazione, valorizzazione, restauro e raccolta o alienazione, in Italia e all’estero. Come critica d’arte le mie competenze si estendono all’arte contemporanea, ovvero alle opere ed installazione di artisti vivi. Ho fondato il blog di approfondimento e critica d’arte safarikartmagazine.com da cui la pagina Facebook The Art Blogger. Esercito attività di Social Media Manager per promozione di eventi culturali e d’intrattenimento, nonché curatrice di cataloghi e mostre sia di arte antica, moderna e contemporanea e organizzatrice degli eventi stessi. Il mio nome è incluso nel Dizionario degli Storici dell’Arte, Dictionary of Art Historians (DAH).

Il critico è un signore come te e come me, al quale piace o non piace; talvolta deve scrivere che non gli piace. E…lo pagano. (Pitigrilli)

mariaisabella.safarik@gmail.com