Come un viaggiatore a Castel Sant’Angelo

Castel Sant'Angelo. Foto Safarik Art Magazine Come un viaggiatore guardo e respiro.  Come un viaggiatore inquadro e fotografo. Se non volete rovinarvi la sorpresa della visita non guardate la galleria fotografica. Ho messo un filtro sulle immagini, tranne opere pittoriche e panorama. La mia intenzione non è di fare un resumè della storia e dell’arte di questa costruzione cilindrica con quattro bastioni angolari, fondato come mausoleo funebre di Adriano nel II secolo, poi carcere e fortezza sotto Teodorico nel Medioevo, caposaldo difensivo delle Mura Leonine del potere temporale dei papi, dei loro tesori e della loro biblioteca. Abbellito dal Cinquecento all’Ottocento del portale d’ingresso, dalla loggia marmorea, da affreschi, dipinti ed arredi, una terrazza Belvedere. Oggi si aggiungono un punto ristoro e altri spazi espositivi. Emozionante la possibilità di esplorare Castel Sant’Angelo verticalmente dall’interno, circolarmente dall’esterno e in tante varianti tra il basso terragno buio e freddo all’alto luminoso e spazialmente dilatato su Roma.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...